Intervista a Loredana Berardi – Scrittrice

Intervista a Loredana BERARDI  a cura di Giulio Buonanno

Breve biografia: Loredana Berardi inizia la sua esperienza di scrittrice con questo libro la cui pubblicazione è nel 2002. Collabora con il giornale “Le Stelle di Grandi Veggenti”, presentando i suoi racconti di paura tratti da “I racconti di Jolly”. Continua le collaborazione con vari giornali locale che poi confluiscono nella rete con oknovara.it, caffenews.it, grazia.net/blog, televisionando.it, infooggi.it. “La tempesta dell’anima” è il suo ultimo romanzo presentato al Salone Internazionale del Libro di Torino. Ha collaborato con la rivista “Il Mio Angelo”, la rivista “Confidenze” pubblica la sua STORIA VERA, raccontata anche nel programma “Pascal” di Radio Rai2. Collabora con la rivista mondospettacolo.com.

 

Pubblicazioni:  Nel 2015 dopo in lungo periodo di silenzio pubblica il suo secondo romanzo “La Tempesta dell’anima”,  sempre nello stesso anni esce “Giallo Piccante”, antologia di racconti noir di vari autori tra cui il suo dal titolo “Nel silenzio della notte”. Nel 2016 pubblica la sua “Lettera d’amore” in una nuova antologia.

 

Un nuovo libro di  Loredana BERARDI dal titolo : Un angelo accanto

A breve uscirà la mia terza opera, il mio libro autobiografico, dopo aver raccontanto la mia storia per la rivista “Confidenze” e Radio Rai 2, finalmente uscirà il libro. Una storia molto forte, psicologicamente devastante al cardiopalma, un grande racconto di rinascita. Un messaggio importante ……. nella vita tutto si può superare,  anche l’inferno.

 

Qual è stata la scintilla che l’ha condotta a scrivere questo libro?

Quando ho scritto “Un angelo accanto” attraversavo un brutto periodo della mia vita,  non trovavo la forza per reagire, poi una notte però qualcosa cambiò, uno strano sogno illuminò la mia strada, così iniziai a scrivere raccontando quella meravigliosa magia che stava cambiando pian piano la mia vita.

 Di solito trae ispirazione da fatti accaduti realmente o è tutto frutto della sua fantasia?

Le mie storie nascono dalla realtà quotidiana, da vissuti profondi solo così riesco a toccare le corde dell’anima del lettore, arrivando al cuore con emozioni vere. Sono felice di esserci riuscita perchè questo piccolo libro è arrivato alla sua terza ristampa, ricevendo tanti apprezamenti da loro.

.Ha dei punti di riferimento letterari?

Al momento no! Il mio è un cammino ancora in crescita, ho iniziato da poco ad inserirmi nel mondo editoriale ed ho ancora tante cose da imparare, sicuramente proseguendo in questo percorso,  ci saranno.

 

Come definirebbe il suo libro?

Magico, una storia che riesce a trasportarti in un altro mondo dove la realtà si unisce al sogno, regalando al lettore infinite emozioni.

 

Chi è stato il primo a sapere di questo nuovo libro? Se sì, Come ha reagito?

Il mio ragazzo che oggi è diventato mio marito. Era molto felice ed entusiasta per me, sapeva  che veder pubblicato il mio libro era sempre stato il mio grande sogno ed il giorno della mia presentazione era veramente molto coinvolto, fiero di me.

 

 

Cosa ritiene più importante in questo libro? Quale messaggio vuole trasmettere?

La cosa più importante è l’amore indissoluto per gli Angeli, qualcosa di estremamente emozionante che circonda la mia vita. Il messaggio che ho voluto inviare è quello di speranza ma soprattutto di grande e profonda fede, quella che non mi ha mai abbandonata in ogni momento difficile della mia vita e che ancora oggi accompagna il mio cammino.

 

In quest’opera ha dato vita a un personaggio che ama particolarmente o che si avvicina molto alla sua persona?

In questo libro parlo di me, di un momento delicato della mia vita.

 

Perchè ha scelto questo titolo?

Perchè era l’unico modo che avevo di colpire il lettore, il titolo è fondamentale, esso raccoglie tutto quello che c’è dentro un’opera.

 

Quanto tempo ha impiegato per portare a termine la sua opera?

Quattro anni, era il mio primo libro, poi non scrivevo sempre, alternavo.

 

Ha dovuto aspettare molto per pubblicarlo?

No, mandai il libro a due case editrici della mia citta, Novara, e dopo un mese ricevetti la proposta editoriale.

 

Ha mai avuto intenzione di creare un sequel a partire da una sua opera? Se sì, a quale?

Si, del mio libro autobiografico che uscirà a breve, ho già ricevuto delle proposte da alcuni filmmaker.

 

Ha altri progetti nel cassetto? Può regalarcene un’anteprima?

Come accennato prima, ora c’è il mio libro autobiografico, un grandissimo lavoro a cui tengo tantissimo, ho dedicato tanto perchè non è stato facile raccontarmi, confrontarmi con il mio passato ma è stata una bellissima esperienza anche un pò terapeutica.

L’ultima parte dell’intervista per conoscere meglio l’autore con domande personali.

 

Cosa le piace di più?

Amo gli animali, la musica, la montagna.

 

Cosa non le piace?

Non mi piace l’arroganza e la falsità.

 

C’è un motto, una frase o un aforisma che potrebbe caratterizzarla?

Si: “Crederci sempre, arrendersi mai”.

 

 

Quale libro che ha letto negli ultimi anni e che gli è piaciuto di più?

Ho letto il libro “Miracoli di ogni giorno” di Joan Wester Anderson, storie vere del nostro tempo perchè come dice l’autrice stessa ” Dove c’è amore, c’è sempre un miracolo”.

 Cosa pensa del mondo letterario contemporaneo?

E’ un mondo tutto da scoprire che si guarda allo specchio e si riconosce.

 Cosa reputa fondamentale nella sua vita?

La salute prima di tutto, la famiglia, gli amici e i miei adorati gatti che amo profondamente.

 

 

 

Precedente Gialli corti - La Truffa. Successivo Gialli Corti - Delitto al parco.