Poesia

In questa pagina alcune poesie di Giulio Buonanno in arte (G.BONA’)

© Proprietà letteraria riservata

IL TEMPO
Sento il soffio del tempo,
il suono provenire dal passato,
il corpo n’è invaso, confuso, stordito.

Grida di gioia e di dolore,
si mescolano nella mia mente,
son voci delle ere passate.

AMARE

Coricarsi con la terra.
Condividere il suo calore
sino a raggiungere,
il calore dell’amore.

MARE
Ho incontrato il mare
in un istante di pace.
Senza fragore,
un solo colore.

Gli ho toccato l’anima
mentre vibrava.
Ho sentito la vita,
ho visto l’eternità.

 

I SOGNI
Come una nube vaga la mente,
spinta dal soffio dei desideri.
Aprire nuovi orizzonti
attraversare confini,
per raggiungere i sogni.

FIGLI CADUTI
Le madri piangono,
mentre stringono al seno,
i pargoli loro
le anime loro.

Tragedia immane,
che stringe il cuore,
che assilla la mente.
che lacera la carne.

Le madri li invocano,
i padri li chiamano,
essi gridano al vento
il loro dolore, i loro nomi,
la loro sofferenza.

Foglie perse, strappate al fusto
dai nuovi demoni, venti mortali
che bruciano la mente e lo spirito.
Figli caduti e persi per sempre.

Sono fiori recisi
di un tempo senza dio
regalati all’asfalto di un sabato sera:

Non giudicateli
solo, piangeteli
i nostri figli.